Cleto: Piano di ritorno per lo spopolamento

È stato fissato per oggi pomeriggio, a partire dalle ore 17, l’incontro pubblico organizzato dal Comune di Cleto tra i tecnici incaricati e i cittadini interessati, per confrontarsi sulla misura denominata “Piano di ritorno”.

Si tratta di un bando che rientra nel fondo per il sostegno ai comuni marginali istituto presso il Ministero per il Sud e la coesione territoriale, valido per il biennio 2022-2023.

L’idea di base della misura nazionale è quella di prevenire i fenomeni di spopolamento dei centri più piccoli, favorendo ed incentivando le iniziative per lo sviluppo delle attività locali.

Quali sono le risorse a disposizione?

111.585 euro per tre anni previsti, da investire sui due filoni principali del lavoro e della casa.

Le spese ammissibili infatti possono rientrare nell’avvio di nuove attività commerciali, agricole e artigianali oppure nell’acquisto o ristrutturazione di edifici per fini abitativi.

Contro la retorica dei giovani che partono e abbandonano le proprie radici per trovare lavoro altrove, questa può essere un’opportunità concreta per dare sostegno alle iniziative legate ai territori. Un incentivo che forse da solo non basta a risolvere la complessità del problema e le diverse variabili che causano il calo demografico e lo spopolamento delle piccole comunità interne, ma che certamente fornisce uno strumento da valutare.

L’appuntamento è fissato presso la sala del Centro Diurno del Comune di Cleto, ubicato in Via Luigi De Seta. I tecnici saranno a disposizione per spiegare il bando e per chiarire eventuali domande, richieste e/o dubbi.

mariacg

Altri articoli interessanti per te...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *