Il Presepe di San Giuseppe al centro del calendario natalizio di Lago

Con il ritorno dei festeggiamenti di oggi in onore di San Nicola, patrono della città, prendono avvio le manifestazioni in programma nel Comune di Lago per questo mese di dicembre.

L’amministrazione comunale ha infatti reso pubblico il calendario dei prossimi appuntamenti che allieteranno il periodo delle feste di Natale.

Un programma che abbina tradizione e divertimento, solidarietà e cultura.

Riscoprire e valorizzare le tradizioni locali

Per i più piccoli sono previsti laboratori artistici e creativi, ma molto spazio è dedicato anche alla musica, con particolare attenzione e cura a quella tradizionale del periodo. Il 28 dicembre ad esempio i Cantori Calabri recupereranno versi e musiche della “ninna nanna al Bambino Gesù”, mentre il giorno dopo i Sabatum Quartet si esibiranno in concerto con un omaggio alla strina e alla tarantella calabrese.

Attiva e partecipata la collaborazione delle associazioni cittadine per l’allestimento e la progettazione del cartellone. Tra le altre proposte, il 3 gennaio si giocherà una partita solidale, il Christmas Football Match, il cui ricavato sarà devoluto all’ASD Nemo Cs, che dal 2010 opera per superare le barriere della disabilità attraverso lo sport.

Tra gli appuntamenti più attesi certamente l’apertura del Presepe di San Giuseppe, la storica rappresentazione della natività realizzata dall’associazione che ne prende il nome, secondo una tradizione che si perpetua sin dal 1975. L’allestimento, che occupa l’intera area della chiesa dedicata al santo, è composto da paesaggi e pastori alti dai 60 ai 70 centimetri, costruiti nella sagrestia della chiesa negli anni 1928-30: la testa in creta cruda, le mani ed i piedi in legno scolpito, il corpo è in legno ed è imbottito in paglia e stoffa, i vestiti ricordano il tipico abbigliamento contadinesco degli inizi del secolo scorso. Un lavoro che si tramanda nel tempo, attraverso la cura e la laboriosità dei soci dell’associazione, e che riporta ogni anno in vita il sapore della storia e dell’arte antica.

mariacg

Altri articoli interessanti per te...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *