Tra mercatini e teatro, domenica di eventi ad Aiello Calabro

Domenica 18 sarà una giornata ricca di appuntamenti per la città di Aiello Calabro. Una serie di iniziative infatti scandiranno la giornata di festa del comune pedemontano.

Si inizia la mattina presto con la tradizionale fiera di Santa Lucia. Mercatini che animeranno fin dalle 8 le vie del borgo, riproponendo quasi un rituale che accompagna da tempo la vita dei cittadini. Si perde infatti nella memoria degli adulti il ricordo tenero e nostalgico di questo appuntamento quasi invernale, che anticipava le feste natalizie e dava modo di sbizzarrirsi in acquisti di ogni genere. E se nel passato la mercanzia era spesso legata alle esigenze di vita contadina, oggi le proposte sono varie e sono cambiate per accontentare i gusti più moderni dei visitatori.

Dalla fiera di Santa Lucia alla solidarietà per la ricerca

All’interno della tradizionale fiera di Santa Lucia, cara e attesa da tutti gli abitanti di Aiello Calabro, l’amministrazione comunale ha scelto di dedicare uno spazio speciale alla solidarietà.

Tra i prodotti tipici del territorio, la gastronomia e l’artigianato locale in esposizione per le vie del centro storico, in piazza Santa Maria la Pro loco allestirà il banchetto a favore di Telethon. Sarà l’occasione per fermarsi a conoscere meglio questa realtà, attiva ormai da tanti anni, e dare il proprio contributo per la ricerca sulle malattie genetiche rare.

Serata a teatro con La Strenna di Giuseppe

La giornata si conclude poi presso il teatro comunale con la commedia “La Strenna di Giuseppe”, di Angelica Artemisia Pedatella.

La compagnia teatrale lametina BA17 mette in scena la vicenda dell’inconsueto incontro tra Giuseppe e l’arcangelo Gabriele, interpretati da Giuseppe Marvaso e Massimo Rotundo. Con uno stile ironico e leggero, che strizza l’occhio alla migliore tradizione comica italiana, viene presentata al pubblico una storia antica, ma che interroga ciascuno ancora oggi.

La rappresentazione rientra nell’ambito del progetto Muoversi con Gusto, realizzato con il contributo della legge regionale 13/85 per la promozione turistica e promosso dall’amministrazione comunale di Aiello Calabro per promuovere e valorizzare i saperi, i sapori e le tradizioni del territorio.

mariacg

Altri articoli interessanti per te...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *