Lidi di Amantea: si contano i danni dopo la mareggiata

Sono immagini impressionanti quelle che raccontano la distruzione e i danni causati dalla mareggiata di questa notte ai lidi e ai locali della costa amanteana. Da Acquicella a Campora non c’è attività che non abbia subito danni ingenti. Ma le immagini raccontano di veri e propri lidi distrutti come se fosse passato un tifone di forte intensità.

Tra i più colpiti quelli dell’area del lungomare cittadino lato nord, quelli che insistono tra la foce del Colongi e Coreca, e quelli che lavorano nella zona di Campora San Giovanni. Il mare che leggendo i bollentini questa notte ha raggiunto forza 8 e forza 9 ha spazzato via tutto quello che ha trovato sul suo cammino, entrando per diversi metri sull’arenile. Ci sono strutture svuotate dalle onde e altre che hanno visto spezzare e distruggere gazebo e costruzioni in legno. Ancora una volta un evento prevedibile, ogni anno ci ritroviamo durante l’inverno a parlare di una o due fortissime mareggiate, ha generato danni e una vera e propria emergenza. C’è da attivare subito una riflessione e una programmazione strategica per difendere le nostre coste dalla furia del mare e da questi violentissimi fenomeni improvvisi generati anche dal cambiamento climatico.

Tutto il gruppo di Amantea.info è vicino in questo momento ai proprietari e a chi lavora nei lidi cittadini. Sappiamo quanto sia lo scoramento in questo momento, ma non bisogna mollare, siamo certi che tutti saranno pronti per la prossima stagione estiva. Così come siamo certi che l’Amministrazione comunale saprà attivarsi per non arrivare ancora una volta impreparati al prossimo inverno e rivedere nuovamente queste scene di distruzione lungo la nostra costa. La tecnologia oggi, fortunatamente, prevede sia metodi per ridurre l’impatto delle mareggiate sulle coste, sia strumenti in grado di rilevare il moto ondoso e dare un allarme per tempo, che in casi estremi permetta di mettere in sicurezza il più possibile, oltre che ad evitare che curiosi e persone distratte si ritrovino sul lungomare o in un’area costiera durante una di queste mareggiate.

Altri articoli interessanti per te...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *