Le festività a Cleto: Natale tra i borghi

Anche il Comune di Cleto rende pubblico il calendario delle attività e delle manifestazioni previste per le feste di Natale ormai alle porte.

Il “Natale tra i borghi” giunge quest’anno alla sua seconda edizione e si svolgerà tra i due centro storici di Cleto e Savuto.

Un programma che riunisce l’impegno e la dedizione di diverse realtà cittadine e numerosi volontari che si sono resi disponibili nel dare il proprio contributo per rendere speciali queste feste. Quel tocco di magia che rallegra questo mese di dicembre e arricchisce lo spirito di accoglienza del borgo tirrenico.

Attenzione soprattutto verso i più piccoli

L’amministrazione propone un Natale straordinario per la comunità di Cleto, con un mese ricco di appuntamenti. Tra musica, teatro, arte, animazione per bambini ci sarà davvero da divertirsi e trovare lo spettacolo adatto a ciascuno.

Uno sguardo particolare è stato rivolto ai più piccoli, dedicando loro uno spazio più ricco di appuntamenti e di proposte, per riuscire in qualche modo a far superare le difficoltà e le preoccupazioni legate al periodo del Covid degli ultimi anni.

Tra allegria e festeggiamenti trova naturalmente spazio anche la solidarietà e l’apertura alle iniziative di natura più sociale, di cui si occuperanno le associazioni che animano ed operano nel territorio di Cleto.

Un’occasione dunque per ripartire e per ritrovare lo spirito di amicizia e di comunità. Fin dalle fasi preparazione infatti l’idea è stata quella di rimettere in moto le diverse anime cittadine, favorendo il confronto e la collaborazione, la socializzazione e la solidarietà.

E perché no anche dare opportunità nuove e incoraggiamento alle attività commerciali che ancora risentono della fatica della pandemia.

Il primo appuntamento è dunque per mercoledì 7 dicembre, con l’accensione delle luminarie, momento che darà il via ufficiale al programma delle feste. Poi alle 20.30, la Chiesa di Santa Maria Assunta a Savuto ospiterà il concerto musicale della Antonio Grosso Music School.

L’auspicio è che questo lavoro di squadra possa arricchire la proposta degli eventi e contribuire a far diventare Cleto uno dei Comuni più visitati della provincia, anche in questo periodo di feste invernali.

mariacg

Altri articoli interessanti per te...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *