Ospiti ucraini a Campora San Giovanni

Hanno iniziato le loro vacanze sulla spiaggia di Campora San Giovanni i ragazzi e le ragazze accolti dalla parrocchia San Pietro Apostolo.

La Caritas diocesana ha aderito infatti ad un progetto di ospitalità per un gruppo di minori provenienti dalla città ucraina di Nikopol.

“È più bello insieme” è il tema scelto per il 2024 con l’obiettivo di coinvolgere i partecipanti in un’esperienza che possa restituire loro uno sguardo più sereno sul futuro.

Dalla paura della guerra ad uno sguardo di accoglienza

Il progetto “Accoglienza e vacanze solidali”, messo in cantiere da Caritas italiana e diffuso su tutto il territorio nazionale, ha registrato da subito la volontà di partecipazione da parte della parrocchia tirrenica.

La posizione privilegiata a due passi dal mare e la vivacità della comunità di fedeli sono forse i motori principali che hanno fatto aprire le porte ai giovani ucraini.

Arrivati ad inizio settimana, bambini, ragazzi ed accompagnatori hanno già preso confidenza con i luoghi e con le persone, partecipando alle attività proposte per consentire loro di trascorrere del tempo in serenità e lontano dalle brutture della guerra.

Una pausa da allarmi e coprifuoco, uno spiraglio di qualche settimana per assaporare la libertà di giocare, fare nuove amicizie, recuperare il gusto della normalità perduta.

mariacg

Altri articoli interessanti per te...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *